La nuova area dei tamarini
Al Bioparco nel 2011 è stata realizzato un exhibit di 450 mq in cui sono ospitati Tamarini Imperatore, Tamarini edipo e agli Uistitì pigmei.
Nell’area si sviluppa un percorso educativo di oltre 100 mq
L’exhibirt è stato realizzato grazie al contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, da sempre impegnato per combattere la piaga del commercio illegale di animali e piante, una delle principali cause di minaccia per molte specie, Tamarini e Uistitì inclusi.


Si tratta di primati a serio rischio di estinzione appartenenti alla grande famiglia dei callitricidi, che annovera ben 42 specie, distribuite unicamente in Centro-Sud America, con una maggior concentrazione nella Regione Amazzonica. Il loro peso varia tra i 100 grammi del uistitì pigmeo, una delle specie presenti nella nuova area, ai 900 grammi del leontocebo.
Queste scimmie si distinguono dalle altre per alcune caratteristiche uniche: le dimensioni molto ridotte; le unghie simili ad artigli che permettono loro di arrampicarsi agilmente sui tronchi degli alberi; un pollice non opponibile.

Ministero dell'Ambiente _ logo