In occasione della giornata internazionale della tigre, che cade il 29 luglio, Domenica 28 luglio alle ore 12.00 e alle ore 15.00, il Bioparco organizza due appuntamenti con lo staff zoologico per scoprire, caratteristiche e curiosità su questi splendidi felini a serio rischio di estinzione.
Perché la tigre ha le strisce? Cosa mangia e come caccia le sue prede? Come fa una tigre ad essere bianca ma soprattutto, cosa si può fare per contribuire alla sua salvaguardia?

Inoltre, i keeper del reparto racconteranno aneddoti e curiosità su Tila, Kasih e Gladio le tre tigri presenti al Bioparco.

La giornata è inserita nell’ambito della giornata internazionale della tigre, giunta alla sua nona edizione, ed è finalizzata a sensibilizzare i cittadini sulle cause che minacciano non solo la tigre, ma molte altre specie di felini, e a raccogliere fondi da destinare a progetti di conservazione in natura.

Il Bioparco per le tigri

Considerata “criticamente minacciata” dalla lista rossa della IUCN (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura), la tigre di Sumatra è uno dei felini che nei prossimi anni potrebbe sparire per sempre!

Una delle principali minacce per la tigre in natura, è rappresentata dal commercio illegale che alimenta il bracconaggio a causa di false credenze che imputano alle ossa e ad altri parti del corpo poteri curativi privi di qualunque fondamento.

Il Bioparco ospita la tigre di Sumatra, di cui in natura sopravvivono ancora pochissimi esemplari, circa 400. Sono diverse le azioni messe in campo dal Bioparco per contribuire alla salvaguardia di questo felino: partecipa al programma europeo di conservazione per la specie denominato EEP (Eaza Ex situ Programme) e sostiene l’associazione inglese “Wild Cats Conservation Alliance” raccogliendo fondi da destinare a progetti di conservazione per la salvaguardia delle tigri in natura attraverso iniziative di sensibilizzazione del pubblico.

L’associazione, nata in collaborazione con la Società Zoologica di Londra, gestisce 73 progetti in 13 Paesi, avvalendosi del prezioso sostegno delle strutture zoologiche a livello internazionale, fondamentali supporti alla conservazione delle specie minacciate di estinzione.
Per informazioni sui progetti https://conservewildcats.org/.

Chiunque può contribuire alla raccolta fondi, utilizzando il salvadanaio presente presso l’area che ospita gli animali.
Grazie all’impegno dei cittadini, il Bioparco ha già donato oltre 9000€!