Skip to content

Rana pomodoro

progetto arca
Classe:
AMPHIBIA
Ordine:
ANURA
Famiglia:
MICROHYLIDAE
Nome scientifico:
Dyscophus guineti

Distribuzione e habitat:

Costa orientale del Madagascar in ambienti umidi di foresta tropicale con presenza di stagni, fossati e pozze, anche temporanee.
Dimensioni
La femmina, più grande del maschio raggiunge i 10 cm di lunghezza.
Abitudini
Elusiva e notturna, di giorno vive semi infossata nel sottobosco in attesa del passaggio di una possibile preda. Se disturbata, si alza sulle zampe anteriori, gonfia la sacca vocale ed emette i tipici versi di “trillo” per intimorire l’avversario.
Riproduzione
Depone le uova gelatinose, circa un migliaio, sulla superficie dell’acqua. Dopo circa 2 mesi nascono i girini che in circa 50 giorni completano la metamorfosi assumendo le sembianze dell’adulto.
Dieta
Si nutre di insetti, vermi e larve che cattura con la sua velocissima lingua aspettando che capitino nelle vicinanze.
Lo sapevi che?
I giovani sono di colore giallo, assumono la caratteristica colorazione rossa solo da adulti.
Grado di minaccia
La principale minaccia per questa specie è costituita dalla distruzione dell’habitat.

LEGENDA

  1. CITES. La specie è protetta dalla Convenzione di Washington – anche nota come CITES – che regolamenta il commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche. La CITES è un accordo tra oltre 160 governi che attraverso leggi internazionali e nazionali regolamenta, o addirittura vieta l’esportazione, l’importazione, la vendita e Ia detenzione di molte specie e loro derivati comi le pelli o l’avorio.
  2. EEP/ESB. La specie rientra in un programma di conservazione europeo coordinato dall’Associazione Europea Zoo e Acquari (EAZA), di cui il Bioparco è membro. L’EEP (Eaza Ex Situ species Programme) prevede diverse azioni tra cui la riproduzione in cattività per eventuali rilasci in natura, la sensibilizzazione del pubblico e la ricerca scientifica. L’European studbook (ESB) è un inventario che ha lo scopo di monitorare lo stato in cattività degli individui di una determinata specie e generalmente precede l’EEP.
  3. RED LIST IUCN. La specie è inserita nella Lista Rossa delle Specie Minacciate di estinzione redatta dalla IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura). Si tratta del più completo inventario che codifica il grado di minaccia delle specie a livello globale basato su un sistema di categorie e criteri quantitativi e scientificamente rigorosi.