L’obiettivo del Bioparco nel proporre mostre o conferenze su tematiche ambientali è sempre stato quello di educare, soprattutto i più giovani, ad avere un rapporto diverso con la natura e a sviluppare comportamenti compatibili con l’ambiente naturale.
Alcune esposizioni temporanee e permanenti realizzate al Bioparco di Roma:

Furti di Natura

Dal 21 ottobre 2004 al 3 novembre 2008. La prima mostra per dire BASTA al commercio illegale di animali e piante. In collaborazione con Ministero dell'Ambiente, Comune di Roma, Corpo Forestale dello Stato, Pfizer Italia, Coop.

Un percorso immerso nella natura, tra animali e piante, ricostruzioni di foreste, alla fine del quale viene mostrato il 'rovescio della medaglia', l'esposizione dei reperti e prodotti derivati dagli animali (oggetti in avorio, zanne di ippopopotami, indumenti di pelle…) confiscati dalle forze dell'ordine e mai esposti al pubblico.
La mostra ha l'obiettivo di sensibilizzare ed informare i cittadini affinché non diventino complici inconsapevoli del traffico illegale di flora e fauna, acquistando ed importando nel nostro Paese esemplari minacciati di estinzione e loro derivati, protetti da leggi internazionali (C.I.T.E.S.).
Per questo motivo il percorso della mostra è stato pensato come un viaggio ideale che inizia in un aeroporto e termina in un appartamento.

Riciclare è naturale

In collaborazione con AMA (Azienda Municipale Ambiente) di Roma, Assessorati all'Ambiente e alle Politiche Educative del Comune di Roma.
Mostra di sensibilizzazione e informazione sulla gestione dei rifiuti.
Dedicata agli studenti delle scuole medie in occasione del Centenario di Villa Borghese.
   
La mostra, attraverso un percorso didattico composto da brevi messaggi sui diversi temi del riciclo dei rifiuti, è finalizzata a dimostrare ai suoi fruitori, principalmente scolaresche e famiglie, che, cambiando di poco le proprie abitudini di vita, è possibile contribuire:

• al mantenimento di una buona qualità dell'ambiente in cui viviamo e dell'aria che respiriamo;
• al benessere della comunità: riducendo i costi di smaltimento dei rifiuti è possibile destinare quanto risparmiato ad opere di utilità sociale;
• a far sì che i rifiuti diventino sempre più una risorsa;
• alla conservazione degli ambienti e delle risorse naturali del Pianeta;
• a garantire un futuro alle generazioni che verranno.

Per fare in modo che le tematiche affrontate nella mostra siano il più possibile vicine al quotidiano del visitatore, il percorso didattico si snoda all'interno della ricostruzione di due 'case tipo': la 'casa dell'ecopigro' e la 'casa del riciclista', entrambe complete di terrazzo e cortile condominiale.

Durante tutto il percorso di visita la conoscenza delle diverse problematiche legate alla produzione dei rifiuti e al loro riciclaggio vengono proposti in maniera trasversale attraverso: la ri-scoperta e il ri-conoscimento delle materie prime di cui sono costituiti i principali prodotti che consumiamo, l'invito a ri-usare e ri-costruire per risparmiare… ri-cominciando dalla propria casa!

La mostra è promossa dall'AMA (Azienda Municipale Ambiente) di Roma, dagli Assessorati all'Ambiente e alle Politiche Educative del Comune di Roma e dal Bioparco.

Presso il Teatro del Pinguino del Bioparco dal 19 aprile all' 8 dicembre 2003
Ingresso alla mostra: gratuito su prenotazione per le scuole medie inferiori

Non mangiamo i nostri cugini

Non mangiamo i nostri cugini'. Mostra permanente sul Commercio di Carne Selvatica (Bushmeat Trade). In collaborazione con EAZA, WWF Italia, IFAW, UIZA, Poliscritte.

Gli scimpanzè di gombe

Gli scimpanzè di Gombe. Jane Goodall: 40 anni di ricerca sul campo.

In collaborazione con il Jane Goodall Institute.

Animali misteriosi

In collaborazione con il Parco Nazionale d'Abruzzo.

dalla parte degli animali

In collaborazione con il Parco Nazionale d'Abruzzo.

L'india al bioparco

In collaborazione con l'Ambasciata dell'India.

Mostra di arte naturalistica

In collaborazione con AIPAN (Associazione Italiana per l'Arte Naturalistica)

L'orso scende in città

In collaborazione con il Parco Nazionale d'Abruzzo.