Il rettilario rimarrà chiuso nei giorni 30 e 31 gennaio

Iguana delle Fiji

Classe:
REPTILIA
Ordine:
SQUAMATA
Famiglia:
IGUANIDAE
Nome scientifico:
Brachylophus fasciatus
Dove vive:
mappa oranghi

Distribuzione e habitat:

Endemica dell’arcipelago delle Fiji, è presente anche nelle isole Tonga. Frequenta diverse tipologie di habitat forestali, tra cui foreste umide o aride.
Dimensioni
Raggiunge i 60 cm di lunghezza di cui ben 40 sono rappresentati dalla coda.
Abitudini
Territoriale, diurna e arboricola, vive negli strati più alti della foresta su cui si sposta agilmente grazie alle dita lunghe dagli artigli affilati e alla coda che funziona da bilanciere.
Riproduzione
La femmina depone in una tana che scava nel terreno da 1 a 10 uova che schiudono dopo circa 6 mesi.
Dieta
Si nutre di foglie, frutti e fiori. Occasionalmente i giovani si alimentano anche di insetti.
Lo sapevi che?
Può cambiare colore in relazione alla temperatura o allo stato d’animo: le bande sono più scure la mattina e più chiare quando l’animale si scalda, diventano più brillanti negli incontri tra maschi o durante il corteggiamento.
Grado di minaccia
È minacciata di estinzione a causa della perdita e frammentazione dell’habitat nonché dell’introduzione di specie di origine antropica quali gatti e ratti che predano adulti e uova.

LEGENDA

  1. CITES. La specie è protetta dalla Convenzione di Washington – anche nota come CITES – che regolamenta il commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche. La CITES è un accordo tra oltre 160 governi che attraverso leggi internazionali e nazionali regolamenta, o addirittura vieta l’esportazione, l’importazione, la vendita e Ia detenzione di molte specie e loro derivati comi le pelli o l’avorio.
  2. EEP/ESB. La specie rientra in un programma di conservazione europeo coordinato dall’Associazione Europea Zoo e Acquari (EAZA), di cui il Bioparco è membro. L’EEP (Eaza Ex Situ species Programme) prevede diverse azioni tra cui la riproduzione in cattività per eventuali rilasci in natura, la sensibilizzazione del pubblico e la ricerca scientifica. L’European studbook (ESB) è un inventario che ha lo scopo di monitorare lo stato in cattività degli individui di una determinata specie e generalmente precede l’EEP.
  3. RED LIST IUCN. La specie è inserita nella Lista Rossa delle Specie Minacciate di estinzione redatta dalla IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura). Si tratta del più completo inventario che codifica il grado di minaccia delle specie a livello globale basato su un sistema di categorie e criteri quantitativi e scientificamente rigorosi.