Skip to content
Pinne, penne e zampe palmate: quanti adattamenti per vivere con l’acqua!

Obiettivo
Mettere in risalto alcuni particolari adattamenti di specie che vivono in habitat acquatici, per comprendere la relazione tra struttura e funzione.

Descrizione dell’attività
Come fanno le foche a sopravvivere in acque dalle temperature rigide, l’ippopotamo a stare in immersione oltre 10 minuti e le anatre a non bagnarsi le penne? Tutte le risposte, in un percorso caratterizzato dall’osservazione di specie che vivono in ambienti acquatici, tra cui otarie, pinguini, lontre, ippopotami anfibi, fenicotteri, anatre e foche, per coglierne gli adattamenti e la storia evolutiva. L’opzione da 2,30 h prevede il coinvolgimento dei ragazzi in un’attività di campionamento e osservazione al microscopio di microrganismi di acqua dolce.

Durata
1h30 o 2h30 in relazione al pacchetto didattico scelto.